Link building: 3 falsi miti da sfatare

Link building: 3 falsi miti da sfatare

Una strategia di web marketing che pone al centro il sito web e la sua autorevolezza non può fare a meno di considerare la link building. Questa è una tecnica utilizzata per incrementare l'autorevolezza di un sito attraverso dei link provenienti da altri siti autorevoli. Così facendo si crea un traffico utente in linea con il nostro business selezionato e interessato realmente ai nostri contenuti.

Tutto ruota attorno all'autorevolezza: ottenere backlink da siti autorevoli vuol dire guadagnarsi la fiducia dei motori di ricerca e aumentare l'autorevolezza e il posizionamento organico. Tuttavia, Internet, dal suo avvento ad oggi, ha modificato di gran lunga gli algoritmi e le regole e fare link building è diventato un processo più articolato.

Infatti, mentre prima era abbastanza semplice ottenere link da altri siti, oggi non è così facile. Google e gli altri motori di ricerca hanno regole e algoritmi stringenti e premiano un sito che ha tanti link autorevoli posizionandolo nei primi risultati di ricerca sulla SERP.

Avere una buona strategia di link building, unita ad una strategia di contenuti a scopo SEO, può fare realmente la differenza per il posizionamento, la visibilità e l'autorevolezza generica del sito web.

Ecco 3 falsi miti da sfatare se vuoi impostare una corretta strategia di link building per il tuo sito.

1 - Articoli creati automaticamente da piattaforme esterne

Se hai un sito web ben posizionato sui motori di ricerca probabilmente ti sarà capitato di ricevere offerte di aziende che ti propongono la “scrittura” di contenuti generati da software con testo casuale o automatico per nuovi blog che rimandano il link al tuo sito.

Questo genere di contenuti è totalmente penalizzante e non accrescerà assolutamente la tua autorevolezza. Prediligi contenuti di valore e cerca di effettuare uno scambio di link basato sulla pertinenza e sul valore dei contenuti che offri.

2 - Acquistare un pacchetto di link.

Molto spesso ci si imbatte in profumate offerte che ti promettono l'acquisto di un pacchetto di link per poche centinaia di euro, garantendoti un ritorno in termini di visibilità e autorevolezza. 9 volte su 10 non è il caso di affidarsi a queste soluzioni, in quanto si tratta spesso e volentieri di software improvvisati o aggregatori di dubbia autorevolezza che, invece, potrebbero penalizzare il tuo sito.

3 - Le directory gratuite.

Esistono una marea di siti che ospitano link e riferimenti e menzioni ad altri siti. Nella maggior parte dei casi si tratta di aggregatori che non hanno alcuna autorevolezza e che, soprattutto, non hanno attinenza specifica con un business di riferimento. Il nostro consiglio è quello di lasciar perdere, a meno che non ci sia uno studio approfondito da parte di un professionista che ti possa consigliare a quale da directory affidarti.

La link building è una strategia web molto importante ed articolata che va studiata e formulata appositamente in base al tuo business, al tuo pubblico e al tuo settore di riferimento.


Hai bisogno di un supporto per posizionare il tuo sito web aziendale sui motori di ricerca?

Compila il form con i tuoi dati e diamo slancio al tuo sito web.

Clicca qui

Disponibile il libro "Il tempo è denaro, se sai come automatizzarlo" di Luca Proserpio. I tre sistemi che ogni imprenditore dovrebbe conoscere e utilizzare per generare profitto senza perdere tempo. Acquista il libro


Condividi l'articolo