Il remarketing come strategia low cost per entrare nella mente dei clienti e affermare il tuo brand

Il remarketing come strategia low cost per entrare nella mente dei clienti e affermare il tuo brand

Il remarketing è una particolare forma pubblicitaria grazie alla quale riusciamo a inseguire gli utenti che sono già entrati in contatto con i nostri canali sul web e il nostro marchio, mostrando loro banner o inserzioni pubblicitarie.

Avviare una strategia di remarketing rappresenta, oggi, un’azione fondamentale e complementare alla strategia di presenza stabile sul web.

Remarketing: Cosa vuol dire?

Facendo remarketing come si deve sui siti aderenti al circuito pubblicitario o sui social network più utilizzati (come Facebook e Instagram) oppure sul circuito pubblicitario di Google (Google ADS), si possono ottenere risultati straordinari con un investimento (relativamente) basso.

Come funziona il Remarketing?

Vengono mostrati banner e/o inserzioni pubblicitarie unicamente agli utenti che sono entrati in contatto con il tuo sito web in un periodo prestabilito. Quindi, il messaggio pubblicitario giungerà direttamente sotto gli occhi di un target di lettori che già hanno mostrato interesse nei confronti del tuo prodotto o servizio e che, dunque, possono ancora essere interessati a quello che proponi. In questo modo si incentivano notevolmente non solo le visite verso il sito web o verso l’e-commerce, ma si incrementano le conversioni reali. Questo accade perché si ricorda agli utenti e potenziali clienti che il tuo brand esiste e che offre servizi e prodotti interessanti per loro.

In altre parole, si accompagna per mano il lettore o potenziale cliente a concludere un acquisto nel medio lungo periodo, sfruttando la leva della ripetizione e, quindi, penetrando nella mente dell’utente.

Gli utenti sono persone e le persone decidono di effettuare un acquisto e investire il proprio denaro se:

  • sentono di conoscere l’azienda o il professionista
  • sentono, quindi, di potersi fidare
  • si sentono pronti a compiere quel passo.

Grazie al remarketing si afferma la propria presenza e si offrono delle conferme importanti all’utente: chi siamo, cosa offriamo, le offerte in atto etc

Così facendo, comparendo spesso sotto gli occhi di chi già ha mostrato un interesse verso la tua azienda, prenderai per mano il tuo potenziale cliente e lo condurrai verso la conclusione di un acquisto.

Tutte le aziende e i liberi professionisti dovrebbero avere una campagna attiva di remarketing basata su una strategia web strutturata e ottimizzata: del resto, in base ai casi specifici, l’investimento potrebbe essere davvero irrisorio (a partire da un euro al giorno puoi ottenere risultati incredibili) e avere, così, un filo sempre diretto con i potenziali clienti a cui, diversamente, faresti perdere le tue tracce.

Come si crea il pubblico di remarketing?

Esistono diversi modi per strutturare una campagna di remarketing efficace. Tuttavia, i metodi più utilizzati sono:

  1. Pubblico di utenti del sito web o landing page: il pubblico a cui verranno mostrate le tue inserzioni pubblicitarie o banner sarà composto da utenti che hanno già visitato il tuo sito internet.
  2. Pubblico di utenti che hanno interagito con la pagina fan di Facebook: è possibile creare i pubblici personalizzati e colpire chi ha interagito con i tuoi post, chi ha messo mi piace alla tua pagina fan, chi ha visualizzato i tuoi video etc

Naturalmente, è possibile strutturare anche delle campagne di remarketing più complesse, che si basano su strategie più strutturate ed avanzate. Ad esempio, è possibile decidere di mostrare la pubblicità solo a chi ha visitato una determinata pagina, senza però aver compilato il modulo di contatto.


Vuoi anche tu scoprire quanto può essere utile il remarketing per la tua azienda?

Mettiti in contatto con noi e richiedi la nostra consulenza.

VAI QUI

Condividi l'articolo