Cerchi un Consulente Google Analytics 4? SparkinWeb fa al caso tuo!

Cerchi un Consulente Google Analytics 4? SparkinWeb fa al caso tuo!

Dal 1 luglio del 2023 il vecchio Universal Analytics (chiamato anche Google Analytics 3) cesserà di esistere. A subentrare sarà proprio GA4, l’ultima versione del software numero 1 di analisi dei dati.

Non si tratta di certo di una novità che la versione Universal Analytics fosse destinata alla pensione. É infatti passato più di un anno da quando big G ha rilasciato ufficialmente Google Analytics 4 e passeranno ancora 12 mesi prima il vecchio Analytics venga dismesso del tutto.

Quello che però non sapevamo è che questo cambio di rotta, ad oggi, è più importante che mai.

Con un provvedimento dello scorso 9 Giugno 2022, il Garante della Privacy italiano ha infatti dichiarato illecita l’implementazione di Google Analytics 3 su un sito web.

Come mai? In questo articolo andrò a spiegarvi nel dettaglio proprio questo e perché è fondamentale passare quanto prima a GA4.

GDPR e l’illiceità di GA3

Per prima cosa è importante fare chiarezza su un discorso abbastanza ostico e complesso: ovvero la tutela dei dati e l’introduzione del GDPR.

Il GDPR (General Data Protection Regulation) per chi non lo sapesse non è altro che un insieme di normative volte a tutelare la privacy digitale di ogni individuo. In questo “protocollo” sono indicate tutte le azioni che i proprietari di siti web dovrebbero attuare al fine di proteggere le informazioni personali degli utenti.

Utilizzo il termine dovrebbero perché dalla sua entrata in vigore, il 25 maggio del 2018, il GDPR non è stato rispettato a pieno da tutto l’ecosistema di internet, dovuto in parte da una confusa delucidazione delle regole da rispettare.

Tornando a noi, secondo le norme indicate nel GDPR i siti web non possono trasferire i dati degli utenti in paesi al di fuori dell’Unione Europea, senza le adeguate garanzie.

Google Analytics 3 è stato dunque dichiarato illegale proprio per questo motivo.

Di seguito l’affermazione del Garante per la privacy in merito alla questione:

“Il sito web che utilizza il servizio Google Analytics (GA), senza le garanzie previste dal Regolamento Ue, viola la normativa sulla protezione dei dati perché trasferisce negli Stati Uniti, Paese privo di un adeguato livello di protezione, i dati degli utenti.” 

Comunicato ufficiale del Garante della Privacy del 23 Giugno 2022 consultabile al seguente link: https://www.gpdp.it/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9782874

Cosa fare adesso? Affidati ad un Consulente Google Analytics 4

Se si ha intenzione di continuare a monitorare il traffico del proprio sito web è importante farlo nel modo più corretto e nel rispetto delle attuali norme sulla privacy: la soluzione è quindi passare quanto prima alla nuova versione denominata Google Analytics 4.

Si tratta comunque di un passaggio obbligatorio che avverrà ufficialmente il 1 luglio del 2023, e che comporterà non pochi cambiamenti ma anche una serie di vantaggi.

Se ti preoccupa l’utilizzo del nuovo strumento, tranquillo, noi di SparkinWeb saremo il tuo Consulente Google Analytics 4. Ti aiuteremo a migrare i dati ed a prendere confidenza con il nuovo tool.

GA4: questione privacy

La nuova piattaforma sarà ovviamente incentrata sulla privacy e sul rispetto delle attuali norme del GDPR. Con GA4:

  • non verrà raccolto nessun indirizzo IP, a differenza di GA3;
  • sarà possibile eliminare i dati di una proprietà in caso di errore o richiesta da parte dell’utente;
  • con la data retention sarà possibile impostare una durata per la conservazione dei dati (massimo 14 mesi);
  • i dati degli utenti appartenenti all’Unione Europea verranno raccolti all’interno del territorio, filtrati sulla base della configurazione privacy e solo successivamente inviati ai server statunitensi per la loro elaborazione;

GA4: tutte le novità

Per quanto riguarda le sue funzionalità GA4 presenterà diversa novità tra cui:

  • data model basato sugli eventi invece che sulle sessioni;
  • sistema di machine learning per metriche più intelligenti anche senza cookie;
  • tracciamento multipiattaforma e cross-device;
  • misurazione dei dati incentrata maggiormente sull’utente;
  • interfaccia semplificata più pulita e intuitiva;
  • controllo dei dati utente più minuzioso;

GA4: perché non bisogna abbandonare lo strumento

Viste le ultime disposizioni in materia privacy, c’è chi si chiede se vale davvero la pena continuare ad utilizzare Google Analytics, oppure abbandonare del tutto qualsiasi strumento per il monitoraggio dei dati.

Considerando che l’analisi dei dati e delle statistiche relative ai visitatori di un sito web è un’attività fondamentale nel campo del digital marketing, abbandonare la possibilità di monitorare i dati risulterebbe dannoso per ogni azienda che intende continuare a fare marketing.

Nel mondo del web infatti tutto nasce dalla curiosità e dal bisogno di un utente e dalla conseguente ricerca, che grazie all’analisi dei dati è possibile intercettare.

Perché ogni azienda che si rivolge ad un mercato ha dall’altra parte dei potenziali clienti che ogni giorno utilizzano il web per le proprie ricerche. Ricerche che lasciano tracce preziose sul loro comportamento come visitatori, acquirenti o come follower social.

Proprio per questo è importante raccogliere e analizzare tutti questi indizi al fine di massimizzare i propri risultati e le proprie performance di vendita.

A tal scopo è importante scegliere un ottimo strumento di misurazione dei dati e in questo caso Google Analytics 4, rispetto agli altri tool di monitoraggio, è sicuramente il migliore.

Affidati ad un consulente Google Analytics 4 per il passaggio dal vecchio tool

Anche se il cambio del testimone avverrà ufficialmente l’anno prossimo, se si ha intenzione di continuare ad utilizzare uno strumento di misurazione dati, è fondamentale effettuare il passaggio a GA4 il prima possibile e quindi di migrare tutte le property del vecchio UA quanto prima, oltre che  iniziare a prendere confidenza con il nuovo software, che come abbiamo visto presenta innumerevoli novità.


Se non sai da dove partire data la complessità del tool o hai paura di perdere tutti i tuoi dati, effettuando da solo il passaggio da Universal Analytics a GA4, non ti preoccupare.

SparkinWeb è il consulente che fa per te. Ti forniremo tutto il supporto di cui hai bisogno in merito al nuovo strumento, consulenze tecniche e report.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Disponibile il libro "Il tempo è denaro, se sai come automatizzarlo" di Luca Proserpio. I tre sistemi che ogni imprenditore dovrebbe conoscere e utilizzare per generare profitto senza perdere tempo. Acquista il libro


Condividi l'articolo