Web Marketing: ecco I 4 errori fatali più comuni

Web Marketing: ecco I 4 errori fatali più comuni

In quest’epoca così fortemente digitalizzata, il web marketing è l’alleato principale di tutte le aziende e i liberi professionisti. Con una strategia di web marketing collaudata ed efficiente si possono raggiungere ottimi risultati, incrementando il numero di lead, di clienti e di fatturato.

Purtroppo, però, così come nel marketing tradizionale, anche in quello digitale si nascondono delle insidie che si trasformano in errori potenzialmente “fatali” per il nostro business.

Quali sono i più comuni errori che si commettono nel web marketing?

  1.  Non conoscere approfonditamente il proprio pubblico. In qualità di web agency ci troviamo spesso di fronte ad aziende che, seppur strutturate bene e con un prodotto che non avrebbe difficoltà ad essere venduto, non riescono ad ottenere i risultati sperati. 8 volte su 10 il problema non è “cosa si vende” ma “a chi si cerca di venderlo”. Infatti, spesso, uno degli errori più comuni è quello di non conoscere a fondo il proprio cliente ideale.
  2. Non monitorare costantemente i tuoi concorrenti. Attenzione: non stiamo dicendo che bisogna sempre “osservare l’erba del vicino”, ma il web marketing non perdona. Analizzi l’attività SEO del tuo sito costantemente? Analizzi le modalità con cui si muovono i tuoi competitors sui social? E cosa fai per differenziarti e per esser più competitivo rispetto a loro?
  3.  Non costruire una relazione con il tuo target. Nella maggior parte dei settori di business la relazione con il potenziale cliente e con il cliente già acquisito è fondamentale. Soprattutto quando il tuo prospect non è ancora pronto ad effettuare un acquisto è bene invogliarlo a “fare la nostra conoscenza”. Come? Offri loro contenuti di valore, cerca di risolvere un problema e concedi un po’ della tua esperienza gratuitamente: articoli di blog specifici, invio di newsletter e consulenze gratuite sono un buon modo di presentarsi, prima di chiedere di acquistare.
  4. Non misurare gli obiettivi e i ritorni dei tuoi investimenti. Le cause possono essere svariate: il cliente tipo è cambiato nel tempo, il prodotto o servizio ha subito un’evoluzione oppure, semplicemente, non sono state adottate misure per stilare il profilo della buyer persona.

Se anche tu senti di non aver dedicato la giusta importanza a questo aspetto puoi porre rimedio con: sondaggi, telefonate di customer satisfaction e analisi dei dati dei tuoi clienti più importanti.

Forse questo è l’errore più grave che può seriamente nuocere al tuo web marketing. Ricordati di fissare degli obiettivi (a breve, a medio e lungo termine) e di misurarli: li hai effettivamente raggiunti? Quantifica. Fai delle statistiche e analizza i ritorni dei tuoi investimenti in spese di marketing e pubblicità. L’assenza di dati misurabili si ripercuote su diversi aspetti aziendali e ti porta a non migliorare le performance.


Vuoi evitare questi e altri errori del tuo web marketing?

Vuoi che il tuo web marketing prenda la giusta rotta per salpare in acque felici?

CONTATTACI

Disponibile il libro "Il tempo è denaro, se sai come automatizzarlo" di Luca Proserpio. I tre sistemi che ogni imprenditore dovrebbe conoscere e utilizzare per generare profitto senza perdere tempo. Acquista il libro


Condividi l'articolo