Gamification Marketing: 3 idee per far “giocare” il nostro target

Gamification Marketing: 3 idee per far “giocare” il nostro target

Hai mai sentito parlare di gamification marketing?

Dietro questa terminologia si nasconde una tecnica di marketing basata sugli aspetti ludici e sulle dinamiche del gioco, volta a coinvolgere gli utenti interessati al fine di migliorare l'interazione verso il prodotto o il brand stesso.

Infatti, uno dei punti cardine della gamification marketing è quello di permettere all'utente di avvicinarsi al brand in maniera divertente e non pesante. In questo modo il fruitore stesso sarà più invogliato a familiarizzare col marchio e, di conseguenza, più propenso ad effettuare un acquisto in un futuro immediato o prossimo.

Quali sono gli obiettivi di questa tecnica?

Uno degli obiettivi principali della gamification marketing è quello di riuscire a coinvolgere a livello emotivo il consumatore. Non solo, tra i vari scopi che i marketers si prefiggono ci sono: la brand awareness, aumentare e rafforzare la fidelizzazione, il coinvolgimento dell'utente, incentivare l'acquisto e migliorare la user experience.

Grazie a una specifica strategia ludica è possibile sfruttare diversi canali e ottenere un risultato ottimale anche con un investimento piuttosto piccolo.

Le Regole Fondamentali Per La Strategia Di Gamification.

Se hai un'azienda o sei un libero professionista, potresti prevedere - all'interno della tua strategia di marketing - anche qualche azione di gamification, sia verso utenti privati che verso profili business. L'importante è rispettare alcune regole fondamentali.

  • Prefissare gli obiettivi in fase iniziale. Decidi prima quali sono gli obiettivi della tua strategia. A cosa dovrebbero condurre le azioni che metterai in campo?
  • Dotati di strumenti per misurare l’efficienza della tua strategia. Quali risultati hai ottenuto? Come puoi fare per migliorare?
  •  Crea delle regole chiare e inequivocabili. Stabilisci regole chiare e precise e assicurati che la tua comunicazione sia coerente e venga percepita nella giusta maniera dagli utenti.

Come Fare Gamification Marketing? Ecco Tre Idee Da Cui Puoi Prendere Spunto.

  • Se hai un eCommerce e vuoi coinvolgere i tuoi utenti, potresti prevedere degli sconti o dei bonus ogni volta che l'utente compie determinate azioni ludiche decise nella tua strategia. Ad esempio, potresti aver impostato una simpatica roulette con degli sconti speciali. Oppure il tuo utente potrebbe conquistare uno sconto speciale o un badge qualora arrivasse a collezionare un numero minimo di prodotti nel carrello e così via… trovi altre idee di gamification marketing per eCommerce qui.
  • Il gioco della classifica. Potresti cercare di coinvolgere il tuo utente invitandolo a giocare con il tuo brand. Come? Rispondendo a delle domande focalizzate su una specifica categoria merceologica, sui tuoi servizi o sul tuo brand.  In questo modo riusciresti a ottenere un doppio vantaggio. Quindi, acquisirai contatti fortemente profilati e riceverai anche dei sondaggi praticamente gratuiti. Ovviamente devi prevedere una ricompensa per ogni azione di gamification.
  • In determinati settori merceologici è possibile prevedere anche delle vere e proprie missioni. Il tuo utente tipo potrà portare a termine uno o più missioni nell'arco di tempo che avrai prestabilito e potrà guadagnare punti o sconti speciali applicabili su alcuni prodotti o spendibili con brand partner.

L'esperienza ludica, se è fatta con criterio e con regole chiare e precise, renderà la permanenza sul tuo sito molto più gradevole e lascerà un ricordo emotivamente piacevole nella mente del tuo utente il quale, sarà molto più predisposto ad acquistare da te.


E tu, stai già pensando a come dare uno sprint al tuo marketing grazie a questa strategia?

Entra in contatto con noi e parlaci delle tue idee Form contatti

Clicca qui

Disponibile il libro "Il tempo è denaro, se sai come automatizzarlo" di Luca Proserpio. I tre sistemi che ogni imprenditore dovrebbe conoscere e utilizzare per generare profitto senza perdere tempo. Acquista il libro


Condividi l'articolo