Call to action: esempi e tipologie

Call to action: esempi e tipologie

Call to action: esempi pratici

Quante volte, navigando su un sito web ti sei ritrovato a cliccare su un pulsante per richiedere maggiori informazioni, per acquistare un prodotto o, semplicemente “per scoprire di più”?

In tutte queste occasioni sei stato guidato da una call to action, ossia una chiamata all’azione. La call to action è quella parte di un sito web, di un contenuto o di una pubblicità che incoraggia, attraverso un testo specifico, il pubblico a fare qualcosa. Rappresenta una delle sezioni più importanti di un sito web in quanto guida il lettore in maniera esplicita ed eloquente nel processo per cui essa è stata creata (fase di registrazione, richiesta di informazioni, modulo di contatto, acquisto di un prodotto, etc).

Condurre il tuo visitatore attraverso un percorso che abbia come scopo ultimo quello di finalizzare un acquisto è oggi fondamentale. E stabilire quali siano le giuste call to action all’interno del tuo sito web affinché questo si possa realizzare è alla base di una strategia di web marketing vincente.

Quante tipologie di call to action conosci?

Call to action esempi: Ecco alcune tipologie di call to action da utilizzare sul tuo sito web

Nonostante l’obiettivo di qualsiasi azione di marketing sia quello di guidare il tuo pubblico verso un acquisto, è necessario accompagnare l’utente nel suo personale viaggio stabilendo diversi obiettivi per diverse call to action.

Call to action di contatto

Questa chiamata all’azione ha lo scopo di convincere l’utente ad entrare in contatto diretto con l’azienda o il professionista. Le più note call to action di contatto sono quelle che invogliano il lettore a compilare il modulo di contatto o richiedere maggiori informazioni. Tuttavia, scrivere un micro-testo per una call to action di contatto che sia efficace non sempre è semplice. Il rischio di cadere nel banale e nel “già letto” è molto alto. Ad esempio, al posto di “contattaci per richiedere maggiori informazioni”, si potrebbe optare per una frase più incisiva, come “entra in contatto con noi adesso: ti aspettiamo”. Oppure, si potrebbe utilizzare una frase che “responsabilizza” l’utente, creando un senso di urgenza, come “voglio maggiori informazioni”

Call to action di acquisto

Sono i classici micro-copy che invogliano l’utente a compiere un acquisto online tramite un e-commerce. Solitamente, siamo sommersi da frasi come “acquista ora”, “compra subito”, “vai al carrello”. Eppure, per finalizzare un acquisto potremmo optare per testi più persuasivi che giocano sulla sensazione di scarsità. Ad esempio, si potrebbe sostituire al semplice “acquista”, la frase “assicurati il tuo <Nome del prodotto>".

Ci sono altre tipologie di call to action che, se posizionate strategicamente sul tuo sito e in maniera efficace per quel che riguarda sia il testo che la parte grafica, possono portarti risultati nell’immediato. Esempi importanti sono le call to action di condivisione sui social e quelle per generare lead (scaricare un e-book, rispondere a test, iscriversi alla newsletter, ecc.).

Call to action efficaci: il consiglio in più

In generale, per creare call to action efficaci tieni a mente anche queste semplici ma importanti regole: sii creativo, ma fatti capire. Non ingannare il lettore, sii coerente con il tono di voce utilizzato nel sito e crea equilibrio tra testo, immagini ed elementi grafici.


Vuoi ancora più informazioni e vuoi scoprire come migliorare le call to action sul tuo sito web?

Entra ora in contatto con noi

Sì, VOGLIO MAGGIORI INFORMAZIONI

Disponibile il libro "Mostrami il tuo sito web e ti dirò che imprenditore sei" di Luca Proserpio.

Un libro per gli imprenditori che vogliono scoprire i segreti dei progetti web delle aziende di successo.

Acquista il libro


Condividi l'articolo