La pubblicità su Bing che nessuno considera: ecco perché dovresti sfruttare questa potente arma per la tua azienda

La pubblicità su Bing che nessuno considera: ecco perché dovresti sfruttare questa potente arma per la tua azienda

Bing è il motore di ricerca di Microsoft che viene installato come impostazione di default su Edge (in sostituzione del vecchio Internet Explorer). Su questo motore di ricerca vengono effettuate circa il 15% delle ricerche totali effettuate dagli utenti, mentre Google si conferma essere il motore di ricerca più utilizzato al mondo, con circa l’80% di ricerche totali.

Tuttavia, nonostante il primato di Google, è bene non sottovalutare Bing come ottimo strumento su cui fare pubblicità ad un prezzo sicuramente più conveniente. Infatti, così come per Google, anche Bing possiede un canale pubblicitario che è, appunto, Bing Ads e rappresenta la seconda piattaforma al mondo per la pubblicità basata sul pay per click.

Bing Ads non può certamente sostituire Google Ads in termini di obiettivi, in quanto ha un mercato inferiore, ma può essere sviluppato in parallelo allocando un budget più contenuto per raggiungere risultati interessanti.

Proprio perché, ad oggi, in Italia rappresenta un mercato poco esplorato è bene provare questo canale per la propria pubblicità online e intercettare, così, anche quella fetta di utenti web che hanno come motore di ricerca preimpostato Bing (molte aziende hanno tutti i computer aziendali collegati esclusivamente con Edge e quindi hanno accesso unicamente a Bing come motore di ricerca).

Bing Ads mette a disposizione la scelta dell’impostazione della campagna pay per click distinguendo in “campagne”, “gruppi di annunci”, “annunci” e “keyword”, strutturati secondo un ordine gerarchico. Gli annunci creati su Bing Ads verranno poi visualizzati sui motori di ricerca Bing, Aol, Yahoo.

Pubblicità su Bing: perché conviene?

Il vantaggio principale di fare pubblicità anche sul motore di ricerca Bing è senz’altro quello della minore concorrenza. Trattandosi di campagne che si basano sul costo di un singolo click, l’investimento si riduce notevolmente essendoci molte meno persone che, in rete, investono su quella determinata parola chiave o campagna.

Inoltre, esiste un maggiore controllo e una targettizazione delle campagne pubblicitaria secondo i dati acquisiti sugli utenti e sui dispositivi usati per la navigazione. Associare alla classica campagna di Google Ads anche quella su Bing, ci consente di colpire praticamente tutti gli utenti che navigano le acque di Internet e aumentare, così, i nostri lead, contatti, richieste di preventivo e clienti.

In conclusione: la presenza e la pubblicità sul web oggi sono fondamentali e conoscere anche i canali meno esplorati dai concorrenti per investire e avere, così, un ritorno economico può essere una strada percorribile che può offrire buoni risolutati. E la pubblicità su Bing, associata a quella su Google, si può definire una strategia vincente.


Come vanno le tue campagne di pay per click sul web?

Raccontaci della tua attività: ti aiutiamo a strutturare la strategia web vincente per il tuo business!

CLICCA QUI

Condividi l'articolo