E-mail Marketing: Ecco dove si nascondono gli errori più frequenti

E-mail Marketing: Ecco dove si nascondono gli errori più frequenti

Hai già attuato la tua personale strategia di e-mail marketing da un po’ di tempo, ma i risultati ottenuti fino ad ora non ti soddisfano?

Non preoccuparti. Spesso, le aziende che si approcciano all’e-mail marketing, pur studiando a tavolino la strategia e compiendo i giusti passi per l’iter da seguire, si imbattono in errori comuni che ostacolano la naturale crescita dei risultati positivi.

Quindi, se anche tu, dopo aver impiegato tempo e risorse aziendali per la tua strategia di e-mail marketing non hai ancora raggiunto gli obiettivi che speravi, prova a dare un’occhiata alla lista degli errori più frequenti che abbiamo creato per te.

i 6 errori più comuni nella tua strategia e-mail marketing

  1. I contenuti non sono pertinenti.
    Una campagna di e-mail marketing ha, tra gli scopi principali, quello di informare il lettore, incuriosirlo o farlo appassionare agli argomenti che ineriscono il tuo business. Per fare questo, è necessario, non solo catturare la sua attenzione, ma fornirgli contenuti che siano realmente utili e coerenti con l’oggetto e con la promessa che si nasconde in esso. Inoltre, una e-mail, per essere aperta e letta fino in fondo dal lettore deve esser “piacevole” sia da leggere che da guardare: presta attenzione al template che utilizzi, all’aspetto grafico e alle call to action.
  2. Non rispetti la coerenza e la costanza specifiche per la tua strategia di e-mail marketing.
    Quando si crea un messaggio per una e-mail si deve tenere sempre a mente che essa stessa fa parte di una serie di messaggi, che a loro volta, fanno parte di una strategia pensata a monte. Quindi, la programmazione dei contenuti e degli argomenti da trattare devono esser in linea con gli obiettivi che ti sei prefissato e rispettarne la coerenza e la costanza con cui hai pianificato i tuoi messaggi. (Per esempio, alternare le e-mail a carattere promozionale con quelle a carattere informativo…)
  3. Inoltri messaggi uguali per pubblici diversi o (peggio) hai un unico pubblico e un unico messaggio
    Questo è davvero uno degli errori più frequenti che ci capita di analizzare in agenzia. Molto spesso, le aziende credono che occorrano centinaia e centinaia di contatti per realizzare almeno due o tre target differenti. Creare messaggi diversi in base a uno specifico pubblico, può realmente portarti maggiori conversioni, proprio perché la leva sfruttata sarà quella dell’esclusività.
  4. I tuoi messaggi vengono inviati senza un programma di automazione efficiente.
    Accade frequentemente che, chi si approccia all’e-mail marketing, utilizzi programmi free che, nonostante permettano di programmare le mail, non hanno delle caratteristiche specifiche che ti permettono una vera ed efficiente automazione. Per esempio, la maggior parte dei programmi di automazione gratuiti, non consente l’invio di messaggi oltre un certo numero di destinatari. Ma, non solo: i limiti sono anche strutturali e tecnici. Se vuoi saperne di più sul programma di automazione di e-mail marketing realmente efficiente ti consigliamo di dare uno sguardo al nostro approfondimento: clicca qui.
  5. Non pensare realmente al tuo lettore/cliente.
    Spesso, senza rendersene conto, si tende a creare contenuti dando per scontato che, chi ci legge dall’altra parte di uno schermo, sia già addentrato e ne conosca gli aspetti o il gergo tecnico. Cerca di metterti sempre nei panni dei tuoi lettori: possono essere interessati ai tuoi prodotti o servizi, ma – molto probabilmente – non sono degli addetti ai lavori. A tal proposito, cerca di creare, all’interno della tua strategia di e-mail marketing, delle offerte, promozioni o landing page specifiche e studiate appositamente sul tuo pubblico di riferimento.
  6. Non monitorare costantemente le statistiche.
    E tu: monitori costantemente l’andamento dei tuoi messaggi? Quante persone hanno aperto le mail, ma soprattutto, quante persone le hanno lette fino in fondo e hanno compiuto un’azione? Il monitoraggio delle statistiche è importante quanto la creazione di una strategia predefinita per le tue campagne di e-mail marketing.

Vuoi evitare una volta per tutte gli errori nella tua strategia di e-mail marketing e creare un’attività automatizzata e che ti porta risultati concreti?

Contattaci, raccontaci del tuo progetto e metti il turbo alle tue campagne di e-mail marketing!

Voglio la vostra consulenza

Condividi l'articolo